Lettera del Presidente ai Soci

 

10/11/2015

dott piero volpiCarissimi Amici e Soci della Società Italiana di Artroscopia,

si è concluso da alcuni giorni il XXII Congresso Nazionale e in quella occasione ho assunto, con grande onore, ampia soddisfazione e consapevole responsabilità il ruolo di presidente della SIA.

Vorrei innanzi tutto ringraziare i miei tre predecessori, Raul Zini, Gian Carlo Coari e Gianezio Paribelli per l’impegno e l’intelligenza  profusi nella difficile guida della Società e per gli importanti  obiettivi raggiunti insieme al Consiglio Direttivo. Vorrei ringraziare inoltre i consiglieri uscenti in primis, i componenti delle faculty,  i delegati regionali  e tutti coloro che in questo ultimo biennio hanno dato un rilevante contributo alle attività della Società. Un grazie infine a tutti quanti, Soci e non che con ruoli diversi o semplicemente per simpatia  hanno voluto sostenerci e vorranno nel prossimo futuro starci vicino.

L’attività scientifica continuerà a essere un punto cruciale per la Società, il Congresso di Carrara, organizzato magistralmente da Giancarlo Coari e Alessandro Tripodo ne è la testimonianza più recente. Abbiamo previsto eventi scientifici per il biennio 2015-2017 che cercheranno di stimolare l’interesse e il coinvolgimento di tutti i cultori della chirurgia articolare  e della traumatologia dello sport.

La Società vanta la collaborazione di molti colleghi che si impegnano ad incentivare e incrementare sempre più l’informazione e l’aggiornamento, attraverso i corsi di formazione a carattere nazionale e regionale, con format sempre più interattivi che stimolano la curiosità e la voglia di apprendere. Anche quest’anno siamo andati avanti con le fellowship e, al congresso di Carrara sono stati premiati con corsi su cadavere i migliori contributi scientifici, peraltro tutti di eccellente qualità, presentati durante la sessione “Voce delle Regioni”.

Durante questo biennio vorrei, in accordo con la grande squadra della SIA,  portare avanti i progetti di chi mi ha preceduto e contribuire a realizzare nuovi obiettivi, consolidare l’utilizzo della nostra rivista, Journal of Sports Traumatology, incentivando tutti i Soci, soprattutto i giovani  a scrivere e pubblicare;  inoltre vorrei  che la Società possa radicarsi ancora con più forza alla base attraverso i delegati regionali e i loro eventi, ma soprattutto rinnovare ulteriormente la Società con l’apporto di chi si sta affacciando all’artroscopia. Partirà ad aprile il nuovo progetto “UNDER 45” che vedrà momenti di aggregazione scientifica per coloro che iniziano o che vogliono misurarsi con i “Senior” più esperti sulle numerose tematiche che quotidianamente ci troviamo ad affrontare.

Nell’ambito editoriale grande soddisfazione ha suscitato la pubblicazione del volume  Arthroscopy and Sports promosso dalla Società come espressione dell’alto livello della produzione scientifica relativa alle tecniche artroscopiche applicate allo Sport.

Sempre nell’ambito del rinnovamento la Società si è messa alla pari con l’apertura di una pagina sui maggiori social network e la creazione di un giornalino, SIAComics, che fra il serio e il faceto parlerà di chirurghi e di chirurgia: una nuova faculty sulle innovazioni tecnologiche si occuperà di tutto questo. Abbiamo inoltre allargato le nostre aree di interesse scientifico creando altre due nuove faculty che si occuperanno di sport medicine e groin pain.

Pur puntando molto sull’aggregazione e la formazione interna  non dimentichiamo i contatti e progetti con Società Scientifiche Internazionali e Nazionali.

Non mancherà l’attività ricreativa che ha da sempre caratterizzato la nostra Società.

Non deve mancare però l’impegno, mio in particolare, a indirizzare i giovani, ma anche i meno giovani, a riflettere sui valori profondi della nostra professione,  sulla centralità del paziente, sull’umanità e il compito di servizio che il medico deve sempre mettere in campo per un bene fondamentale quale è la salute.

Insomma un biennio ricco di propositi, di idee e di lavoro da fare per confermare il valore, l’identità e il successo della nostra Società.

Un caro saluto.

Piero Volpi

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito. Ulteriori informazioni.
Accetta